0
Storie

Storie di autenticità: La Mariella

By 15 Agosto 2020 Settembre 22nd, 2020 No Comments

Storie di autenticità: La Mariella

Testo: Martina Moretti

Mariella è un sorriso e una risata contagiosa, iniezione di positività e adrenalina. Sempre indaffarata anche mentre ci chiacchieri insieme, dove tra un taglio alle ortensie in giardino, uno sguardo all’orto, una rimestata alle pentole sui fuochi piene di manicaretti, ti racconta della sua vita di infaticabile lavoratrice quasi sminuendosi.
D’altronde lavorare tanto e con impegno è sempre stata la norma, quindi perché stupirsi di questo multitasking, come lo definiremmo oggi?
Racconta tutto con quella freschezza e leggerezza che l’ha contraddistinta fin dal suo arrivo qui in valle, molti anni fa. Ce la immaginiamo: lei forestiera, arrivata dalla campagna, cresciuta tra i telai del papà e delle zie. Un giorno un’amica l’ha portata con lei tra questi monti, voleva farle conoscere il ragazzo di cui era innamorata, senza sapere che quel ragazzo avrebbe poi scelto proprio Mariella.
Per amore è stata subito pronta a scombussolare le carte della sua vita emigrando in val di Intelvi. Sposa del suo sposo e presto sposata anche al suo lavoro. È stato un attimo passare da una approfondita conoscenza dei tessuti agli impasti e alle preparazioni gastronomiche del negozio Peluzzi. Qui è dove ha dedicato almeno 50 anni di vita senza conoscere feriali o festivi, Natali, Pasque, feste nazionali. Unica occupazione soddisfare le esigenze della clientela che affollava, anche a detta del parroco, più il negozio dei Peluzzi che le navate della chiesa.
E poi, quando da gastronomia i Peluzzi sono diventati il laboratorio “Artigianai”, artigiani della Pasta fresca e ripiena, ancora una volta Mariella è stata pronta a rimboccarsi le maniche e affiancare marito, figlio e nipoti in questa ulteriore evoluzione e sfida. Portabandiera di una tradizione, ma sempre aperta e curiosa del nuovo.
Così non ti stupisci se passando dal laboratorio la trovi oggi, come allora, a gestire gli ordini e a smorzare con una battuta e una risata anche le giornate più intense, delle quali non potrebbe comunque farne a meno. Come direbbe lei: “mestierasch, danerasch”. [N.d.A. “un lavoro duro che porta sì guadagno, ma con tanto sudore e poco tempo per goderne”]

Consegna nelle province di Milano, Como, Monza e Brianza | Spedizioni gratuite con almeno 50 euro di spesa