0
Senza categoria

Storie di autenticità: Monica Luraschi

By 29 Luglio 2020 Novembre 9th, 2020 No Comments

Storie di autenticità: Monica Luraschi

Testo by: Martina Moretti

Se ti trovi in possesso di innumerevoli chiavi, come tu fossi un moderno San Pietro, o sei un ladro o forse hai un tocco raro che ti permette di regalare sogni di nidi accoglienti, affacciandoti con discrezione e competenza alla porta e nelle vite di persone sconosciute, che spesso diventano anche nuove amicizie.
Progettare e creare, schizzare tutto a mano; oggi Monica ha la consapevolezza che questo è quello che ha sempre voluto fare. In sé concentra l’autorevolezza e la professionalità dell’architetto miscelate alle doti di mobiliera vecchia scuola, ereditate dal papà. Progetto dopo progetto è come osservare accendersi “le luci nelle case degli altri”.
Dal vuoto di una stanza far fiorire un tavolo grande abbastanza per accogliere attorno una famiglia numerosa, scegliendo il legno migliore e le sedie più comode, a rendere ogni pasto un’esperienza di convivialità; oppure intuire che quella giovane coppia, tanto riservata e innamorata, potrà stare bene in quel salotto piccino ma con un divano importante al centro, pronto ad accoglierli tutte le sere per un momento di unica intimità; o ancora sentire che quella ragazza, che con sacrificio ha acquistato il suo bilocale, avrà bisogno di tutti i toni dei grigi e dell’azzurro a percorrere mobili e pareti per sentirsi davvero a casa. Un architetto sui generis Monica, come lei stessa si definisce: un po’ psicologa, un po’ artista, aperta alle mode e profondamente innamorata del suo lavoro. La sua fortuna? Svegliarsi il lunedì come fosse sempre venerdì.

Consegna nelle province di Milano, Como, Monza e Brianza | Spedizioni gratuite con almeno 50 euro di spesa